Giancarlo Magalli

Giancarlo Magalli

Giancarlo Magalli nasce il 5 luglio del 1947 a Roma, figlio di un direttore di produzione cinematografico. Proprio per motivi familiari, trascorre i primi anni della sua vita su numerosi set cinematografici, entrando in contatto con attori come Gina Lollobrigida, Aldo Fabrizi, Rossano Brazzi e addirittura Humphrey Bogart e Ava Gardner. Da ragazzo, persuade Gianni Buffardi (genero di Totò, peraltro), produttore amico del padre, a permettergli di svolgere un po’ di praticantato: in questo modo ha l’opportunità di lavorare come aiuto assistente segretario di produzione a tre film del Principe De Curtis, “Diabolicus”, “I due Colonnelli” e “Totò contro i quattro“. All’inizio degli anni Settanta è l’organizzatore di “Giochi senza frontiere” per l’Italia. Dopo avere realizzato diversi servizi per i programmi tv “Odeon” e “Bella Italia” come regista e come autore, decide di dedicarsi all’attività di autore televisivo a tempo pieno: scrive, tra l’altro, per “Adesso Musica”, “Non Stop”, “Sotto le stelle”, “Tutto compreso”, “Illusione”, “Patatrac” e “Lady Magic”. Nel frattempo, Giancarlo Magalli è impegnato anche nella scrittura di sceneggiature cinematografiche: tra i film che portano la sua firma spiccano “Zucchero, miele e peperoncino”, “Il casinista” e “La gatta da pelare”. Non disdegna, poi, la carriera di attore sul grande schermo, partecipando a “Nerone”, “Scherzi da prete” e “Sturmtruppen 2”. Nel 1982, mentre scrive la sceneggiatura della commedia “Due strani papà” (che sarà interpretata da Franco Califano e Pippo Franco), Magalli debutta in televisione su Raiuno in “Illusione, musica, balletto e altro”, anche se il suo esordio vero sul piccolo schermo risale a cinque anni più tardi, quando sostituisce Enrica Bonaccorti a “Pronto, chi gioca?”. Dopo avere presentato “Pronto, è la Rai?” e “Domani sposi”, tra il 1988 e il 1990 è alla guida di “Fantastico bis” e di “Fantastico 10”. All’inizio degli anni Novanta conduce su Raiuno “Lascia o raddoppia” e su Raidue “Club 91”. Dopo avere partecipato a “1,2,3, buon anno 1991” in onda su tutte e tre le reti Rai, approda a “Ciao weekend” e per la prima volta a “I fatti vostri”. Nel 1992 è ancora su Raiuno con “Uno, due, tre Rai Vela d’oro”, per poi lavorare a “Servizio a domicilio” e a “Telethon”. Dal 1993 al 1995 è nel cast de “I fatti vostri: Piazza d’Italia di sera”, e negli anni successivi presenta “Papaveri e papere” e “Mille lire al mese”. Nel 1996 è uno dei conduttori del gioco del preserale di Raiuno “Luna Park”, mentre l’anno successivo presenta “Quaranta Zecchini d’Oro” e lo “Zecchino d’Oro”, la rassegna canora dell’Antoniano dedicata ai bambini. Tra il 1997 e il 1998 conduce “Fantastica italiana”, “Fantastico” e “I cervelloni”. Dopo essere stato uno dei padroni di casa di “Domenica In”, nel 2000 Magalli approda su Raitre per “Subbuglio”, cui segue “Giorno dopo giorno”. Nel 2003 è nel cast del “Dopofestival”, mentre dall’anno successivo presenta su Raidue “Piazza grande”. Dopo una breve sortita su Raiuno con “Mister – Il gioco dei nomi”, torna a lavorare con Michele Guardì a “Mezzogiorno in famiglia”. Nel 2009 debutta come attore in una situation comedy: si tratta di “7 Vite”, in onda su Raidue, dove veste i panni di Gildo Giuliani; poco dopo, reciterà anche in “Un medico in famiglia.

 
Stampa Stampa
 

Partner

Naxion Management di Daniela Bonanno - Copyright © 2009-2017, Tutti i diritti riservati

P.IVA: 03253350833

Visitatore n. 930338