Bove e Limardi

Bove e Limardi È il surreale visto da sud da due calabresi. Il surreale che quando investe il Sud diventa “reale”, se non addirittura “iper-reale” nella soluzione dei problemi, nell’interpretazione del vissuto. Sud non solo nel senso di Calabria ma più allargato di sud del mondo, umanità ai margini della società, anche culturale. Personaggi già conosciuti al pubblico televisivo: come gli operai delle “grandi opere” (Rai 2 nel programma di Cochi e Renato) o i due cantanti brokers con la valigetta (Zelig Circus) o gli opinionisti dei programmi della De Filippi (Bulldozer Rai 2), si alterneranno ad altri nuovi: i cacciatori di scoop, base e dirigenza del nuovo Partito Democratico ed altri. I diversi personaggi si raccontano accompagnati da una band dal vivo che attraverso il jazz, il blues, il funky, e naturalmente una ‘nticchia di tarantella, a volte dialogano con gli attori, altre volte li sostengono e in altre addirittura si impadroniscono della scena. E’ uno spettacolo che intreccia i suoi elementi in combinazioni diverse passando da ritmi frenetici a climi assolati, come tra vasi comunicanti. Il liquido rimane sempre il Sud e il contenitore il Surreale. Con la regia di Jannacci e in continuità col suo verbo.

 

#HASHTAG: , ,

Stampa Stampa
 

Partner

Naxion Management di Daniela Bonanno - Copyright © 2009-2017, Tutti i diritti riservati

P.IVA: 03253350833

Visitatore n. 930260