Antonio Cornacchione

Antonio Cornacchione “Incredibile a solo un anno di distanza dalle sue dimissioni, Silvio è costretto dalle circostanze e dalle richieste a ridiscendere in campo. Si era appena rilassato, prendendosi finalmente cura di sé e tornando il ragazzo che era nel magico 1994 che subito gli tocca rimettersi la tuta da lavoro per cercare di risolvere le difficoltà della Nazione che lo chiama di nuovo a gran voce. Tutti gli amici del PDL lo incoraggiano… ma questa volta io non ci sto! Silvio resta a casa. Ma chi te lo fa fare? Per una volta nella tua vita pensa solo te stesso. Non puoi risolvere tutti i problemi dell’umanità sacrificando te stesso, la tua salute e il tuo denaro. Basta Silvio. Pensa per te. Ora Tocca ad altri. Nel partito ci sono tanti giovani meritevoli che aspettano il momento giusto…” Questo spettacolo vuole rappresentare quelle primarie che l’elettorato di centro destra non ha mai avuto. Antonio Cornacchione si rivolgerà al pubblico per scegliere insieme il successore del nostro leader. Un monologo di un’ora per proporre ed accettare candidature guardando oltre Silvio per evitargli la sindrome di Crono, Il Dio greco costretto a mangiare i propri figli per timore che gli portassero via il potere. Di sicuro Cornacchione non andrà via dal teatro senza avere il nome del giovane politico che potrà raccoglierne l’eredità politica. Chi potrebbe essere? La Meloni, Alfano, Grillo, Renzi, Il Gabibbo? Lo decideremo tutti insieme, di modo che Silvio possa finalmente riposarsi… lui e tutti noi…

 

#HASHTAG: ,

Stampa Stampa
 

Partner

Naxion Management di Daniela Bonanno - Copyright © 2009-2017, Tutti i diritti riservati

P.IVA: 03253350833

Visitatore n. 930355