Anna Maria Barbera – Sconsolata


Anna_Maria_Barbera ANNA MARIA BARBERA – Sconsolata

Anna Maria Barbera nasce il 15 gennaio del 1962 a Torino.

Dopo essersi diplomata alla Bottega Teatrale di Vittorio Gassman a Firenze, esordisce sul palcoscenico al Teatro Piccolo Regio di Torino con lo spettacolo “È scabroso le donne studiar…” che scrive e interpreta. Sempre nel capoluogo piemontese recita al Colosseo e al Matteotti, prima di tentare la fortuna altrove. Ospite di “Guglielmo ’95”, programma itinerante di Radio Due con Raul Cremona, e di “Ci vorrebbe un gospel”, sempre in radio, con Paolo Rossi, dopo avere attraversato l’Italia arriva fino in Svizzera con lo show “Pupparlè”. In seguito si aggiudica il primo premio per il cabaret proposto da Telemontecarlo per la battaglia di fiori del 1998 di Ventimiglia, e poi vince la prima serata sezione Cabaret della quarta edizione del “Premio Nazionale Ugo Tognazzi“. L’esordio in televisione e il successo di Sconsolata a Zelig. In televisione prende parte su Raiuno a “Periferie Vagabondo Creativo” e su Raitre a “Doppia W”. Giunta al Teatro Zelig di Milano con lo spettacolo “Provaci ancora Man”, nel 2000 è su Italia 1 con “Zelig – Facciamo cabaret”, mentre a partire dal 2002 entra nel cast del programma comico di punta di Canale 5, “Zelig Circus“. Il personaggio che le regala il successo è quello di Sconsolata, una donna del sud emigrata nel Nord Italia che parla in modo sgrammaticato con un dialetto meridionale personale, una sintassi confusa e un vocabolario alquanto ridicolo. Ospite spesso al “Maurizio Costanzo Show”, Anna Maria Barbera porta nei teatri lo spettacolo “Sconsolatemi!“, con un ottimo riscontro di pubblico. Il successo sul piccolo schermo e sul palcoscenico è immediato, al punto che anche il cinema si accorge di lei: Leonardo Pieraccioni nel 2003 la chiama per recitare nel suo film “Il paradiso all’improvviso“, dove veste i panni di Nina. Questo ruolo le consente di essere nominata come migliore attrice non protagonista sia ai David di Donatello che ai Nastri d’Argento. Nella stagione televisiva 2003/2004 Anna Maria Barbera viene chiamata da Antonio Ricci a condurre “Striscia La Notizia”, insieme con Luca Laurenti e Alessandro Benvenuti. Mentre prosegue la sua esperienza a “Zelig”, Anna Maria Barbera si dedica alla televisione (appare a “Scherzi a parte” al fianco di Teo Teocoli e Manuela Arcuri, su Canale 5) ma anche alla scrittura (al 2003 risale il suo primo libro, “Sono stata spiegata?“, edito da Kowalski) e al grande schermo, dove recita nel 2004 in “Christmas in love”, commedia diretta da Neri Parenti con Christian De Sica. Nell’inverno del 2005, poi, viene scelta come una delle concorrenti della prima edizione di “Ballando con le stelle”, programma condotto su Raiuno da Milly Carlucci e Paolo Belli, in cui fa coppia con il ballerino professionista Ilario Parise. Nel 2006 è al cinema con “Eccezzziunale veramente – Capitolo secondo… me”, remake di “Eccezzziunale veramente” per la regia di Carlo Vanzina che vede nel cast anche Diego AbatantuonoSabrina Ferilli, Mauro Di Francesco, Ugo Conti, Nino Frassica, Gianluca Impastato e Gianluca Fubelli. Dopo “Ma l’amore… sì!”, commedia di Marco Costa e Tonino Zangardi con Andrea Tidona e Lorenzo Balducci in cui interpreta la madre di un ragazzo che ha paura di confessare la propria omosessualità alla famiglia, nel 2007 l’attrice piemontese torna a recitare per Carlo Vanzina in “2061 – Un anno eccezionale”, di nuovo al fianco di Abatantuono. Nello stesso periodo è accanto a Biagio Izzo e Massimo Boldi in “Matrimonio alle Bahamas“, per la regia di Claudio Risi. Nel 2010 pubblica per Foschi Editore “Caro amico diLetto“, una raccolta di oltre cinquanta lettere rivolte agli uomini ma dedicate alle donne in cui l’attrice svela la propria vena poetica, mentre in televisione fa parte del cast di “Voglia d’aria fresca”, trasmissione comica presentata su Raiuno da Carlo Conti (sequel immaginario di “Aria fresca”, proposto negli anni Novanta) dal Teatro delle Vittorie di Roma, il cui cast include, tra gli altri, Franco Neri, Emanuela Aureli, Maurizio Battista, Max Pisu, Cristiano Militello e Claudio Batta. Al cinema, il sodalizio con Risi si ripropone nel 2011 con “Matrimonio a Parigi”, con Anna Maria affiancata da Raffaella Fico, Diana Del Bufalo e Rocco Siffredi. Nel luglio del 2013 Anna Maria si vede assegnare il “Premio Giffoni Experience”, mentre l’anno successivo pubblica il libro “Dimmelo ammèil“, edito da Vallardi, in cui immagina Sconsolata cominciare a utilizzare i nuovi media per conversare con i fan, sempre secondo il personalissimo stile espressivo che l’ha contraddistinta sin dagli esordi, ma senza rinunciare alla profondità e alla saggezza che scaturiscono da riflessioni importanti. Nel 2016, recita nel film “La coppia dei campioni”.

FILMOGRAFIA Frankie Facciatosta – docufilm per gli States – regia di Gianni Torres

Il paradiso all’improvviso (2003) regia di Leonardo Pieraccioni Christmas in love(2004) regia di Neri Parenti Eccezzziunale veramente – Capitolo secondo… me(2006) regia di Carlo Vanzina Ma l’amore…sì (2006) regia di Tonino Zangardi eMarco Costa 2061 – Un anno eccezionale (2007) regia di Carlo Vanzina Matrimonio alle Bahamas (2007) regia di Claudio Risi Matrimonio a Parigi (2011) regia di Claudio Risi La coppia dei campioni (2016) regia di Giulio Base

 

#HASHTAG:

Stampa Stampa
 

Partner

Naxion Management di Daniela Bonanno - Copyright © 2009-2017, Tutti i diritti riservati

P.IVA: 03253350833

Visitatore n. 930349